Salvaguardia dell'ambiente

I benefici del trasporto pubblico

prometSLOPer poter valutare le esternalità positive derivanti dall’uso dei mezzi di trasporto pubblico, bisogna ricorrere alla definizione dei fattori che lo caratterizzano e fare riferimento alla molteplicità di effetti prodotti. Nel caso delle esternalità ambientali, un maggior utilizzo del trasporto pubblico porta ad una riduzione dell’inquinamento atmosferico e dell’inquinamento acustico. Tali emissioni variano in base alla tipologia di veicolo, all’anzianità del mezzo e al tipo di carburante utilizzato. Ovviamente, laddove il trasporto pubblico riesce con un solo tragitto, a soddisfare l’esigenza di mobilità di molteplici individui, le emissioni di inquinanti in atmosfera si riducono notevolmente. Emissioni che provocano effetti indesiderati sul pianeta come il cosiddetto “effetto serra” o “buco dell’ozono” ma anche non meno noti, il fenomeno dello “smog fotochimico” o delle “piogge acide”.

Ad esempio, nel caso della categoria d’esternalità “effetto serra”, i fattori di impatto saranno proprio le principali emissioni che provocano il fenomeno (CO2, CH4, N2O) misurabili quantitativamente e l’impatto finale sarà l’innalzamento della temperatura media del pianeta ed i conseguenti cambiamenti climatici.

MestniNel caso dell’inquinamento acustico, invece, gli impatti finali saranno disturbi al sistema uditivo e al sonno ma anche, considerati come effetti indiretti, il deprezzamento di un’abitazione conseguente all’apertura di una grande arteria di viabilità. Il trasporto pubblico puo contribuire allo sviluppo di una mobilità sostenibile e concorrere alla salvaguardia dell’ambiente. 

Tutti gli attori operanti direttamente nel sistema del trasporto pubblico locale, dai policy makers agli operatori passando per le Associazioni dei Consumatori sono all’unanimità concordi che il trasporto collettivo svolge, nel campo specifico della mobilità delle persone, un ruolo fondamentale per ogni soluzione reale e strutturata ai problemi della congestione del traffico, dell’inquinamento ambientale, dell’incidentalità, dello sviluppo urbano, del risparmio energetico e, più in generale, del contenimento dei costi sociali connessi alla mobilità privata, sia per le grandi aree urbane e metropolitane che per le aree periferiche.

EURO standard per l'ambiente

okoljePer soddisfare i rigorosi requisiti dello standard EURO5 e quelli ancora piú rigorosi per i gas di scarico dello standard EVV, la MAN ha sviluppato MAN Pure Diesel, nel quale si ha l` iniezione common rail e il raffreddamento del tubo del gas di scarico di ritorno - AGR. Il filtro PM - KAT e il filtro particolato CRTec permettono di soddisfare i requisiti della norma EEV. Entrambe le tecnologie non richiedono il funzionamento del additivo Ad Blue, che cosí non è  necessario, e questo si  associa ad un risparmio nella manutenzione e nel materiale d'esercizio. Potete dimenticare fermate extra alle stazioni di servizio, ed inoltre non è da sottovalutare il risparmio del peso. In definitiva, questa tecnologia non comporta alcun consumo aggiuntivo di carburante ed é quindi economica nel acquisto, gestione e manutenzione.

Separazione dei oli e liquidi nelle officine

lubricantGli oli di lubrificazione usati sono una tra le sostanze di rifiuto. Non sono peró sostanze ancora pienamente utilizate, inquanto le loro propieta permettono di poter essere riutilizzate. Sono sostanze che hanno il loro valore di mercato. Inquanto possiedono un alto potere calorifico possono essere utilizzate come combustibile in forni di combustione secondo un metodo adeguato (uso di alte temperature, e con filtri), soprattutto nelle fonderie e laterizi. C'è anche la possibilità di rigenerazione degli oli lubrificanti usati. La rigenerazione degli oli usati in Slovenia non si effettua. Tra i paesi dell`UE,  per la rigenerazione degli oli usati, il leader sono l` Italia, Francia e Grecia. Ma, la quantità di oli usati raccolti in questi paesi è fino a 100 volte superiore a quello della Slovenia. Con la rigenerazione degli oli usati si ottengono oli rerefinati di base, che sono utilizzati nella fabbricazione dei lubrificanti.

Il governo della Repubblica di Slovenia ha decretato la norma di Legge sulla protezione dell'ambiente nella sua 10a riunione del 27 Febbraio 2003, ed ha adottato il Programma operativo per la gestione degli oli usati. Dal programma deriva una serie di azioni, tra le quali l elaborazione un programma di misure per migliorare la situazione in questo campo.